Feeds:
Articoli
Commenti

Buon ANNO

symbols.jpg
News dell‘ultima ora:

Il mio papà ,a fatica, si stà riprendendo dall’anestesia ma tutto sembra sperare per il meglio.

Un ora fa, come regalo di fine anno, mi ha chiamato l’ospedale . Mi assumono il 15 Gennaio …FINALMENTE!!!!!!

Tanti auguri a tutti di buon 2008 che vi porti ciò che più desiderate!!!

 ACCADONO COSE NELLA VITA CHE

  

SONO COME DOMANDE.PASSANO

  

MINUTI E ANNI..POI LA VITA

  

RISPONDE

( Baricco)

BUON NATALE

antico1.jpg

– Il demiurgo_ W. Blake.

IO,LA FIAMMA LUCENTE DELLA SAGGEZZA DIVINA,

IO ACCENDO LA BELLEZZA DELLE PIANURE,

IO RENDO SPUMEGGIANTE L’ACQUA

IO DO’ FUOCO AL SOLE E ALLA LUNA E ALLE STELLE

CON SAGGEZZA DISPONGO TUTTO AL GIUSTO POSTO.

IO ADORNO LA TERRA.

IO SONO LA BREZZA CHE NUTRE LE PIANTE.

IO SONO LA PIOGGIA NATA DALLA RUGIADA

CHE FA RIDERE L’ERBA

CON LA GIOIA DELLA VITA.

IO CHIAMO A RACCOLTA LE LACRIME,ORMA DEL SACRO LAVORO.

IO SONO IL DESIDERIO DELLA BONTA’.

(HILDEGARD DI BINGEN)

Non mi sono impazzita e quindi parto col buon natale oggi, semplicemente è un periodino un pò del c…o.oltre agli impegni lavorativi mio papà ha avuto problemi di salute e il 19 verrà ricoverato per fare 2 by pass quindi non credo che fino a dopo Natale( Ma non sò quando) riuscirò a scrivere qualcosa.

Mi scuso con tutti i miei cari amici che passano di qui ma io non riesco a passare da loro.

A tutti voi dono questa bellissima poesia che ho trovato su un libro proprio ieri e si addice molto al Natale.

quasi un anno fà partiva questo blog.Tante cose sono cambiate nella mia vita e tante ne cambieranno ma ringrazio :

Nita ,Alberto,Mauro,Silvia ,che hanno camminato con me fin dall’inizio . Andrea,Il tato, Rosy,Angy e Apple,Alessia che si sono unite in seguito.

uno in particolare ad hand che mi ha spronato ad aprire un blog,perchè è un caro amico e perchè ..mi deve fare diventare zia!!!! un caldoso abbraccio di buon natale a te e a S.

 

un caldo abbraccio a tutti

 

 

rosa-d.jpg

Uno sguardo che rivela il tormento

  

interiore aggiunge bellezza al volto,

  

per quanta tragedia e pena riveli.

  

Mentre il volto che non esprime, nel

  

silenzio, misteri nascosti non è bello,

  

nonostante la simmetria dei

  

lineamenti. Il calice non attrae le

  

labbra se non traluce il colore del vino

  

 attraverso la trasparenza del

  

cristallo.

 

un bacione a tutti

RIFLESSIONE SETTIMANALE

LA VIA DEL MAESTRO

Sul pavimento della cattedrale gotica di Chartres, in Francia, è disegnato il labirinto riprodotto qui sotto.

La sua forma è circolare e il diametro misura 12,87 m. Per andare dall’ingresso indicato con A, al punto di arrivo indicato con B bisogna percorrere 261,5 m.

Questo labirinto ti può insegnare molte cose. C’è un ingresso e il tuo obiettivo è arrivare al centro del labirinto. Ma poi devi saper tornare indietro, in questo mondo normale da cui sei partito. Solo in questo mondo infatti, ciò che hai imparato può essere utile per tutti.

Appena partito, la Via ti porta subito vicinissimo alla meta.
Ti sembra di essere già arrivato, basta fare un salto e sei al centro del labirinto.
Ma il salto è impossibile. Devi seguire la Via.

 
 

La Via ora si allontana un po’ dal centro.
Ciò che sembrava facile comincia a mostrare le sue difficoltà.
Ciò che sembrava conquistato, è perso.
Stai forse scoraggiandoti?
Vorresti rivederlo da vicino

La Via ti porta nuovamente a sfiorare la meta.
Credi di essere quasi arrivato. Dopo tutto hai già fatto un bel pezzo di strada!
Ma ancora una volta non puoi entrare nel cerchio.

  

Inesorabilmente la tua presunzione è punita.
La Via ti porta lontano, ai limiti dell’universo.
Vedi il sole là in fondo, come una piccola stella


 

La Via ti mantiene lontano dalla meta.
Devi sperimentare percorsi lunghi, freddi e difficili.
Ma il desiderio di raggiungere il tuo obiettivo aumenta.

 

Hai camminato abbastanza.
Hai affrontato e superato quasi tutte le difficoltà.
Sei ormai un esperto.
Ben pochi possono insegnarti qualcosa che tu non sappia già.
Improvvisamente, la Via, dai confini dell’universo, ti porta al centro dell’universo.
C’è solo una piccola deviazione, come una foglia su un ramo prima del fiore.
E’ un’illuminazione.

Ricorda la partenza.
Assomiglia all’arrivo, ma è tutt’altra cosa. 
Alcuni si sono fermati ai primi passaggi
e continuano a guardare il fiore
credendo di essere arrivati.

Se vuoi arrivare devi percorrere tutta la strada,
non esistono scorciatoie.

Tratto da:http://www.loggia1051.it/index.html

HO SCOVATO QUESTA RIFLESSIONE CHE MI è PIACIUTA MOLTO…COSì NE FACCIO DONO A CHI LEGGE

UN ABBRACCIONE

BUON LUNEDI’

1182701_3615e37d7b_m.jpg 

[toutube=http://www.youtube.com/v/ZS5zpp1Axqs&rel=1]

non sono riuscita a pubblicarlo bene ..cliccateci sopra perchè davvero merita l’ascolto…

un abbraccione

Riflessioni quotidiane

memoria.jpg

Tanto per incominciare lo scherzo non è andato a buon fine perchè la controparte non è riuscito ad arrabbiarsi quindi è saltato tutto 😦

La mia situazione lavorativa non è mutata ,sono sempre in quella gabbia di matti con dei turni che fanno sempre più schifo…ma sorvoliamo

Ma è da un pò che non facevo qualche riflessione in merito.

Ieri è arrivata la figlia di un nostro paziente  ,si è fermata circa 20 minuti,e prima di andarsene ci dice:

Io non riesco a stare qui di più ,perche quando entro mi sembra di vedere tante ” bestioline” che dipendono in tutto e per tutto da voi.Negli altri reparti se hanno fame lo chiedono,se hanno sete lo dicono,se non hanno mangiato ne sono consapevoli.Loro in vece sono in ” balia ” vostra.

Beh come scoperta niente male: forse è per quello che noi stiamo combattendo da più di un anno sul fatto che la squadra deve essere sempre la stessa,che li riconosce ogni bisogno solo quardandoli in volto???

Forse è per quello che diciamo che siamo troppo pochi in turno per seguirli bene tutti?????

beh complimenti cari parenti e famigliari.Ecco la prossima volta invece di andare in amministrazione a lamentervi che noi cambiamo gli indumenti troppo spesso ,il che equivale a dire che noi ,facendo salti mortali, cerchiamo di tenere il paziente sempre pulito e in ordine  (  chiedo se si può fare una lamentela del genere e con che faccia)

Ecco se una volta tanto vorreste dimostrare che non siete cereblolesi forse dovreste darci man forte perchè noi non ci divertiamo a continuare a prendercela in quel posto solo perchè vogliamo fare il bene del reparto ossia il bene dei Vostri famigliari per poi inoltre sentirci dire che dovete lavare troppi vestiti.!!!

E poverini, quelli che ci vanno di mezzo sono sempre loro,che colpa non ne hanno,che sono in balia davvero di gente che rappresenta la quintessenza dell’ignoranza.

il mio afogo quotidiano l’ho fatto .Vi auguro una fantastica settimana  e vi lascio con questa frase :

RICORDARE E’ VIVERE

 

 

DIMENTICARE E’ SOLO

 

 

 SOPRAVVIVERE

AGLI AMICI NEL CIELO

semiami.jpg

grazie a chi passa da questa casa un po vuota ormai.Gli amici quelli si portano sempre nel cuore .

Stò organizzando uno scherzo megagalattico domenica mattina vi racconto tutto perchè lo mettiamo in opera domani pomeriggio

Un grande ,immenso e avvolgente abbraccio a tutti voi